Ultime Notizie
Il Sindacato dei Cittadini C.S.T. Modena e Reggio Emilia

Referendum Costituzionale : la posizione della UIL

Data di pubblicazione: 14/10/2016 12:00

REFERENDUM COSTITUZIONALE . La posizione della UIL

 

Interrogati su quale sia la posizione della UIL in merito al referendum costituzionale previsto per il 4 dicembre, la nostra posizione risulta essere di grande attenzione per un evento importantissimo che auspichiamo debba vedere una fortissima partecipazione al voto da parte di cittadini, lavoratori e pensionati. Di uguale importanza sarà quello di dotare tutti gli iscritti di strumenti per capire bene quelle che saranno le implicazioni del risultato referendario e le conseguenze che avranno a ripercuotersi sulla politica di questo paese e soprattutto sul funzionamento delle istituzioni centrali e periferiche.

Ci opponiamo ad una lettura propagandistica di schieramenti che si fronteggiano nel sì e nel no.

Vogliamo che ciascun cittadino sia in grado di saper discernere per che cosa vota e non per immaginarsi l’esatto opposto o il voto contrario a chi risulta essere maggiormente antipatico nel quadro politico.

Come UIL ribadiamo la nostra scelta strategica di dare piena libertà di voto ai nostri associati riconoscendo ad entrambe le posizioni piena legittimità e considerazione. La Uil è laica anche in questo e, lasciando ai propri iscritti una assoluta libertà di scelta, ha preferito astenersi anche dal dare indicazioni.

Per fare un esempio riconosciamo che la modifica della Costituzione richiesta affronta il tema dei costi della politica e una maggiore efficienza. Questo è un tema sul quale come Sindacato siamo più volte intervenuti. Si può obiettare che si potesse fare di più e anche che il combinato disposto del referendum costituzionale con la riforma elettorale avrebbe potuto creare dei problemi. Adesso tutti stanno dicendo che bisogna cambiare la riforma elettorale. Si sbrighino, così magari avremo un problema in meno.

 

Luigi Tollari Segretario Generale CST UIL MODENA E REGGIO EMILIA