Ultime Notizie
Il Sindacato dei Cittadini C.S.T. Modena e Reggio Emilia

Incontro CGIL CISL UIL col Prefetto di Modena

Data di pubblicazione: 08/05/2021 12:00
Nella giornata di Giovedì 6 maggio c.a. CGIL, CISL e  UIL di Modena hanno avuto modo di incontrare per la prima volta dopo il suo recente insediamento, il Prefetto di Modena, la Dott.ssa Alessandra Camporota.
L’incontro non formale , ha permesso di condividere le preoccupazioni  che il Sindacato Confederale, rileva nella quotidianità’ nel nostro territorio, da parte dei lavoratori e di tutti i cittadini, giovani, donne e anziani, dopo oltre 14 mesi di pandemia causata dal covid 19.
La sofferenza morale ed economica e’ tangibile e seppure in questo ultimo periodo, grazie ad una vera accelerazione nella somministrazione dei vaccini, che finalmente possono mettere al riparo le fasce della popolazione più’ debole, non si può’ ritenere superata.
 
Anzi a nostro avviso, a fine giugno con lo scadere del divieto di licenziamento, dispositivo che il governo non ha ancora ritenuto di  prorogare nonostante la contrarietà’ espresse dalle OO:SS, in assenza di una vera riforma degli ammortizzatori sociali , che in questi lunghi mesi hanno garantito a malapena un reddito minimo ai tantissimi lavoratori che si sono ritrovati loro malgrado senza lavoro, si tradurrà’, se non saranno presi provvedimenti,  in un generale malcontento che  non dovrà’ essere  sottovalutato. Come UIL lavoriamo per far partecipare tutti alla ripresa dell'economia e senza scontri sociali. Nessuno deve essere lasciato indietro.
 
Cosi’ come unitariamente abbiamo richiamato l’attenzione al problema dei ritardi sulla gestione delle domande di regolarizzazione di cittadini non Comunitari che da oltre un anno aspettano una risposta, al pari delle assistenti familiari,pur essendo già in possesso di un contratto di lavoro. Lavoratori privati dei diritti di cittadinanza in assenza della documentazione che certifica la regolarità’ di un rapporto di lavoro.
La sicurezza e i timori più’ che fondati sull’infiltrazione della malavita nel tessuto sociale ed economico anche nel nostro territorio, che nonostante la crisi , prospera, sono un insieme di tematiche che ci debbono vedere impegnati, ciascuno nel rispetto del proprio ruolo, per ripristinare legalità’, senso civico e vigilare per una vera, sana e duratura ripresa economica. 
Il sindacato , la UIL ha dato e ricevuto da parte del Prefetto, la  disponibilità'  a confrontarsi puntualmente e in modo costruttivo per garantire coesione e rinnovata fiducia nel futuro nel nostro territorio.
 
  LUIGI TOLLARI
Seg.Gen.UIL Modena